GEOCITIES

C’era una volta Geocities, il servizio di web hosting che dal 1994, dagli albori cioè del World Wide Web, ha consentito a centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo di aprirsi gratuitamente un proprio sito, diventando in pochi anni una delle destinazioni più visitate e con forti introiti pubblicitari. Nel 1999, in piena bolla di Internet, la società  viene acquisita per 3,57 miliardi di dollari da Yahoo!, che negli anni successivi punta però a sviluppare soprattutto i servizi a pagamento, limitando in vari modi l’offerta free, con la conseguente progressiva perdita di visitatori. L’epilogo arriva a fine giugno di quest’anno, quando Yahoo! annuncia la chiusura di Geocities dal prossimo ottobre. Una parabola istruttiva per i profeti del futuro a pagamento sul web.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

LIQUIDA

IO DONNA

ANSA