RAI: ROMANI, NO IPOCRISIE, SERVE RIALLINEAMENTO EDITORIALE

RAI: ROMANI, NO IPOCRISIE, SERVE RIALLINEAMENTO EDITORIALE
ROMA
(ANSA) – ROMA, 18 LUG. – “Inutile fare gli ipocriti. La Rai deve realizzare un riallineamento editoriale e io non vedo tutto questo ritardo nelle nomine. Prima dell’estate si faranno”. Paolo Romani, viceministro alle Comunicazioni, assicura che la radio tv pubblica non sta subendo ritardi a causa delle mancate nomine nei posti chiavi delle reti. Intervistato da Repubblica, Romani dice che nella maggioranza di governo non c’é “nessuna guerra” sulle nomine: “Ci sono posizioni diverse come può succedere in un grande partito come il Pdl. Ma tutto verrà  composto a breve”. Per Romani “la lentezza con cui si sta procedendo deriva anche” dalle polemiche seguite alle nomine di Raiuno: “E’ giusto fare delle scelte unanimi – auspica – o comunque condivise nella maniera più larga possibile”. Il dossier più caldo è quello di Raidue, con le posizioni di direttore di rete e direttore del tg ancora in ballo: “Il primo passaggio – ammette Romani – deve essere una scelta chiara su queste due caselle. Il secondo invece riguarda la definizione delle strategie future delle Rai”, a partire dalla “sua posizione internazionale” e dalla novità  del “digitale terrestre”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi