Cinema

21 luglio 2009 | 16:29

FUS: AUTORI CINEMA UE, TAGLI VANDALICI, BERLUSCONI LI RITIRI

FUS: AUTORI CINEMA UE, TAGLI VANDALICI, BERLUSCONI LI RITIRI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 21 LUG – “Grande preoccupazione” per i tagli al Fondo unico per lo spettacolo viene espressa dalla Federazione europea dei realizzatori dell’Audiovisivo (Fera) di cui fa parte l’italiana Centoautori, che definisce “un atto vandalico” i tagli e chiede al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi “di ritirare immediatamente questi interventi e trovare un’altra soluzione”. “Per il cinema italiano – scrive la Federazione europea degli autori cinematografici in una nota firmata dal comitato esecutivo – si minaccia una riduzione di oltre 1/5 dei sussidi previsti per il 2009, che mette in grave pericolo l’intero mondo della cultura cinematografica italiana: Istituto Luce, Centro Sperimentale di Cinematografia, Festival di Venezia, così come la produzione e la distribuzione dei film di alta qualità  della produzione indipendente italiana”. I registi europei, proseguono gli autori della Fera, “hanno sempre considerato l’Italia come uno dei pilastri dell’arte e della cultura europei: nella terra dove sono nati tanti capolavori del cinema, questo sarebbe un vero atto vandalico”.