FUS: AUTORI CINEMA UE, TAGLI VANDALICI, BERLUSCONI LI RITIRI

FUS: AUTORI CINEMA UE, TAGLI VANDALICI, BERLUSCONI LI RITIRI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 21 LUG – “Grande preoccupazione” per i tagli al Fondo unico per lo spettacolo viene espressa dalla Federazione europea dei realizzatori dell’Audiovisivo (Fera) di cui fa parte l’italiana Centoautori, che definisce “un atto vandalico” i tagli e chiede al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi “di ritirare immediatamente questi interventi e trovare un’altra soluzione”. “Per il cinema italiano – scrive la Federazione europea degli autori cinematografici in una nota firmata dal comitato esecutivo – si minaccia una riduzione di oltre 1/5 dei sussidi previsti per il 2009, che mette in grave pericolo l’intero mondo della cultura cinematografica italiana: Istituto Luce, Centro Sperimentale di Cinematografia, Festival di Venezia, così come la produzione e la distribuzione dei film di alta qualità  della produzione indipendente italiana”. I registi europei, proseguono gli autori della Fera, “hanno sempre considerato l’Italia come uno dei pilastri dell’arte e della cultura europei: nella terra dove sono nati tanti capolavori del cinema, questo sarebbe un vero atto vandalico”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo