CINEMA/VENEZIA: POESIA E BLOCKBUSTER. M.MOORE AL DEBUTTO, APRE TORNATORE

CINEMA/VENEZIA: POESIA E BLOCKBUSTER. M.MOORE AL DEBUTTO, APRE TORNATORE
(ASCA) – Roma, 30 lug – Una mostra pensata e realizzata ad arte ”per chi i film li va a vedere”, ”un luogo dove chi vuole capire cosa sta succedendo nel cinema potra’ trovare delle risposte”, strumento di diffusione per i ”film-poesia” ma anche per quelli che trovano piu’ mercato. Questo e altro promettono presidente della Biennale, Paolo Baratta e il direttore della Mostra d’arte internazionale di arte cinematografica di Venezia, Marco Muller, quest’anno alla 66* edizione del festival, che sara’ aperto da Baaria di Giuseppe Tornatore e che vedra’ la partecipazione per la prima volta del regista americano, Micheal Moore. Su 3859 titoli visionati da 74 paesi, 75 sono i lungometraggi che ce l’hanno fatta e animeranno le quattro sezioni ufficiali (di cui 71 in prima mondiale, 4 in prima internazionale): ‘Venezia 66’, ‘Fuori Concorso’, ‘Orizzonti’, ‘Controcampo italiano’. Altro record con il numero di paesi in concorso: 25, livello mai raggiunto dal 2004. Sedici saranno le opere prime e 9 le seconde. ”La macchina del festival – ha detto Muller al quinto anno di direzione – si e’ messa a regime. Il rodaggio e’ finito e finalmente siamo arrivati all’anno in cui possiamo dire di fare una mostra per chi i film li va a vedere”. Una mostra, quella di quest’anno, che chiudera’ nonostante la crisi con un bilancio sostanzialmente in pareggio grazie agli sponsor e ai contributi regionali, ha assicurato poi Baratta che ha annunciato di voler ”investire a testa bassa nel festival per portare Venezia a un livello qualitativo sempre migliore”. Tra le novita’ di quest’anno, oltre alla logistica rivoluzionata per i lavori per il nuovo Palazzo del Cinema per cui l’ingresso sara’ dalla Darsena e dai corridoi restaurati del casino’, anche una nuova sala da 450 posti che ospitera’ la Settimana internazionale della critica, le Giornate degli autori e le Sezioni autonome dei critici. In piu’, una serie di agevolazioni anche per i giovani con convenzioni con strutture alberghiere e di ristorazione per dormire a 25 euro e pranzare a prezzo fisso. Sempre per i giovani, la novita’ di un concorso on line sul sito Biennale Channel per la produzione di un saggio critico su uno dei film in mostra.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo