Televisione

29 settembre 2009 | 10:21

RAI: RIZZO NERVO, IN AZIENDA MAI VISTO UN CLIMA COSI’

RAI: RIZZO NERVO, IN AZIENDA MAI VISTO UN CLIMA COSI’
(ASCA) – Roma, 29 set – ”Serena Dandini ha ragione, io che la Rai la frequento da tantissimo tempo dico che un clima cosi’ non c’e’ mai stato”. Lo ha detto Nino Rizzo Nervo, consigliere di amministrazione della Rai intervenuto a ”24 Mattino” su Radio 24 in cui si discuteva della campagna lanciata da Il Giornale e Libero contro il canone Rai. ”Con una coincidenza temporale fantastica – ha spiegato Rizzo Nervo – due quotidiani, in particolare il Giornale, spiegano al cittadino come non pagare il canone. Con un piccolo particolare non irrilevante: sono un quotidiano che orbita nel gruppo del presidente del Consiglio e un quotidiano diretto da Belpietro, notoriamente vicino a Berlusconi, che ha diretto Panorama e ha una trasmissione importante su Canale 5. Forse in un altro Paese una zoomata su quello che sta avvenendo l’avrebbe fatta l’Antitrust. Ci vedo una strategia? No, vedo la normalita’ di questo Paese – ha aggiunto Rizzo Nervo – in cui il presidente del Consiglio, che e’ anche proprietario del maggiore concorrente del servizio pubblico, istiga l’abbonato a non pagare il canone. Forse se la Rai si indebolisce, questa sua debolezza puo’ andare a vantaggio di qualcun altro. Viene questo sospetto”. Rizzo Nervo ha sostenuto di trovare ”perfettamente legittimo che i giornali si interroghino se l’Italia debba avere un servizio pubblico o meno. E’ un po’ meno legittimo, visto che il canone e’ un’imposta, se il dibattito diventa un’istigazione all’evasione fiscale”. Nel programma e’ intervenuto anche l’on. Davide Caparini, della Lega e membro della commissione Vigilanza Rai che ha ammesso: ”Io non pago il canone da sempre, perche’ aderii da giovanissimo alla campagna di disdetta della Lega. Si parla di 20 anni fa. Da li’ e’ iniziato un lungo braccio di ferro con l’azienda”.