Televisione

29 settembre 2009 | 13:01

RAI: ROMANI, A GIORNI NUOVO CONTRATTO SERVIZIO, NO ALTRI POTERI GOVERNO

RAI: ROMANI, A GIORNI NUOVO CONTRATTO SERVIZIO, NO ALTRI POTERI GOVERNO
(ASCA) – Roma, 29 set – Il nuovo contratto di servizio della Rai sara’ pronto ”a giorni”, ”ci stiamo lavorando, c’e’ una commissione paritetica al lavoro, vorremmo liberarlo a giorni”. E’ quanto afferma il viceministro allo Sviluppo economico con delega alle Comunicazioni, Paolo Romani, che esclude che in questo ambito ci sia ”l’intenzione di attribuire al governo poteri censori” anche perche’, spiega, ”non si puo’, il contratto non attiene ad essi, per i quali c’e’ gia’ la legge che stabilisce i poteri”. Conversando con i giornalisti al termine dell’incontro con il presidente della commissione di Vigilanza Rai, Sergio Zavoli, a Palazzo San Macuto, Romani ha pero’ ricordato le modifiche piu’ importanti a cui si sta lavorando, a cominciare dalla ”proiezione internazionale della Rai, perche’ non e’ possibile che l’immagine dell’Italia all’estero si portata dal programma sui ‘pacchi’ o, come ho appreso, venga trasmessa una puntata di Porta a porta su Padre Pio vecchia di molti mesi”. Un secondo aspetto su cui si agira’ sara’ ”la perimetrazione del servizio pubblico, dovremmo far capire agli italiani perche’ e per che cosa pagano il canone”. Un terzo intervento infine sara’ quello sulla tv digitale.