RAI: BERLUSCONI, TUTTI POSSONO STARCI MA NO USO CRIMINOSO TV

RAI: BERLUSCONI, TUTTI POSSONO STARCI MA NO USO CRIMINOSO TV
(AGI) – Roma, 30 set. – “Tutti possono stare in Tv quanto vogliono finche’ non si fa un uso criminoso della televisione”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, intervenendo in diretta a Sky Tg24 Mattina. “Cioe’ – precisa il premier – finche’ non si utilizza la televisione per commettere dei reati, per esempio un reato che puo’ essere fatto facilissimamente attraverso la stampa o la televisione e’ la diffamazione di qualcuno. Credo che questa sia una leva – aggiunge – che non puo’ essere contraddetta da nessuno”. “Aggiungo che come editore ho l’orgoglio di aver dato vita a dei giornali e delle reti che non hanno mai fatto, nemmeno singoli programmi di attacco contro qualcuno. E questa – conclude – dovrebbe essere la regola che tutta la televisione e specialmente la tv pubblica pagata con i soldi di tutti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi