New media

02 ottobre 2009 | 16:18

INTERNET: IISFA-TELEFONO AZZURRO, ESPERTI CONTRO CYBER CRIME

INTERNET: IISFA-TELEFONO AZZURRO, ESPERTI CONTRO CYBER CRIME
MILANO
(ANSA) – MILANO, 2 OTT – Dopo tre anni di tavole rotonde e incontri bilaterali si è insediato per la prima volta a Siracusa il Comitato Tecnico Europeo per la lotta al cyber crime e alla pedopornografia on line. Il team di esperti è coordinato dall’Associazione internazionale degli informatici forensi (Iisfa) e da Telefono arcobaleno e redigerà  una ‘Carta europea dei principi comuni della computer forensics’, che ispiri regole comuni in ambito europeo contro i crimini informatici. Il team dovrà  definire un ‘linguaggio comune’ e aumentare il livello di competenza del cyber investigatore, fornendo soluzioni condivise a un problema globale. Secondo l’Iisfa, ogni 5 secondi nasce su internet una pagina infetta e i danni causati dal cyber crime a livello globale (come rapine virtuali, pedopornografia, sottrazione di segreti industriali, attacchi alla sicurezza nazionale) ammontano ad oltre 5 milioni di dollari al giorno. I paesi del G8 sono i maggiori consumatori di pedopornografia e l’Italia è al quinto posto. In 13 anni di monitoraggio del web, Telefono arcobaleno ha fatto oscurare 243.556 siti pedofili sui 245.991 rilevati, il cui giro d’affari supera i 22 miliardi di dollari. In quattro casi su cinque le vittime hanno meno di nove anni e solo l’1% dei 40mila bambini sfruttati in tutto il mondo è stato identificato.