Editoria

02 ottobre 2009 | 17:28

Informazione/ Al via il terzo festival internazionale giornalisti

Apc-Informazione/ Al via il terzo festival internazionale giornalisti
A Ferrara 50 incontri in 3 giorni con 100 ospiti da 4 Continenti

Ferrara, 2 ott. (Apcom) – Si è aperta a Ferrara la terza edizione del Festival dei giornalisti di Internazionale che per tre giorni ospiterà  43 incontri, dibattiti, proiezioni e spettacoli che vedranno alternarsi quasi 100 ospiti provenienti da quattro Continenti in rappresentanza di 18 Paesi e 32 testate giornalistiche, in un libero confronto con il pubblico e “gli addetti ai lavori” insieme a grandi nomi del giornalismo e della cultura. La prima edizione del Festival, nel 2007, fece registrare 17mila presenze; la seconda, lo scorso anno, quasi il doppio: 32mila. Quest’anno gli organizzatori puntano a superare la soglia delle 50mila persone.

Filo conduttore del Festival dei giornalisti di quest’anno è ‘la comunicazione ai tempi dei nuovi media’. Gli sviluppi della tecnologia e la facilità  di accesso alla rete hanno cambiato la circolazione e la trasmissione delle notizie. Il ‘citizen journalism’ informazione cioè redatta dai singoli cittadini, gioca un ruolo fondamentale nel campo della comunicazione e a Ferrara quest’anno si parla della rete intesa come laboratorio della democrazia e spazio pubblico della società  civile.
Protagonista di numerosi incontri sul tema è David Randall, senior editor del settimanale britannico Independent on Sunday.
Particolarmente attesa, inoltre, è la presenza a Ferrara di Roberto Saviano che insieme a Loretta Napoleone e Misha Glenny si confronterà  sul tema dei rapporti fra economia e mafia. Tra gli ospiti del festival, anche l’ex direttore dell’Economist, Bill Emmott, Steven Berlin Johnson, giornalista fra i più noti divulgatori tecnico-scientifici statunitense Joe Sacco, disegnatore e autore di Graphic Novel.

Tantissime, inoltre, le donne che interverranno al festival di Internazionale, anche quest’anno frutto della collaborazione fra il settimanale diretto da Giovanni De Mauro, Medici senza frontiere, e Unipolis, fondazione del gruppo Unipol, insieme ad Eni, Hera, Sky. Tra le rappresentanti rosa del giornalismo, Maria Laura Rodotà , Concita De Gregorio per l’Italia. La messicana Adela Navarro Bello, la keniana Ory Okolloh, la palestinese Suad Amiry, l’americana Rebecca Solnit. Fra i registi e gli artisti, infine, il regista di ‘Letters to the president’, Peter Lom, Ascanio Celestini, Jovanotti. Fra le novità  di quest’anno, il primo premio internazionale ‘Anna Politokovskaya’ al giornalismo di inchiesta che, a Ferrara, viene consegnato dalla sorella della grande giornalista russa uccisa esattamente tre anni fa.