LODO MONDADORI: VERDINI, E’ UNA SENTENZA POLITICA

LODO MONDADORI: VERDINI, E’ UNA SENTENZA POLITICA
(ASCA) – Roma, 5 ott – ”Se ieri avevamo il sospetto che la sentenza civile sul lodo Mondadori fosse esclusivamente politica, oggi, leggendo le motivazioni, ne abbiamo la matematica certezza. Un giudice, ovviamente milanese, ignora una sentenza penale di assoluzione definitiva emessa nei confronti di Berlusconi (e poco importa che sia avvenuta per prescrizione, perche’ essa comunque impedisce di entrare nel merito di un’accusa e si limita a dichiarare il reato estinto per il decorrere del tempo), ne capovolge l’esito e stabilisce, con un tempismo fuori dal comune, una colpevolezza mai accertata da alcun organo giudiziario”. Lo afferma il coordinatore nazionale del Pdl, Denis Verdini, sostenendo che ”siamo allo stravolgimento dello stato di diritto per scopi fin troppo chiari: non riuscendo ad abbattere Berlusconi attraverso la via democratica, avendo fallito anche nel tentativo di distruggerlo con il fango degli scandali da gossip, ci provano per via giudiziaria. Come dimostra anche il risarcimento record, che supera perfino le richieste della controparte, quella Cir di Carlo De Benedetti, editore del gruppo Repubblica-Espresso, cioe’ del ‘partito’ delle procure e di un settore ben preciso della magistratura militante”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari