Editoria

05 ottobre 2009 | 19:01

CASO TONI-DE PALO: FINI RICEVE DELEGAZIONE FAMILIARI

CASO TONI-DE PALO: FINI RICEVE DELEGAZIONE FAMILIARI
(AGI) – Roma, 5 ott. – Il presidente della Camera dei deputati, Gianfranco Fini, ha ricevuto oggi a Montecitorio una delegazione dei familiari di Graziella De Palo e Italo Toni, i due giornalisti italiani scomparsi in circostanze misteriose il 2 settembre 1980 in Libano (una vicenda tuttora coperta dal segreto di Stato). Nel corso dell’incontro – rendono noto gli stessi familiari – Fini “ha auspicato che la risoluzione Favia e altri, attualmente in discussione presso la I commissione Affari Costituzionali della Camera dei deputati, possa essere sollecitamente approvata con il consenso unanime dei gruppi di maggioranza e opposizione, nella direzione quantomeno di consentire l’accesso ai fatti specifici riguardanti il sequestro e l’eventuale uccisione dei due giornalisti cosi’ come gia’ auspicato nei giorni scorsi dal presidente del Copasir Francesco Rutelli”. La risoluzione del deputato dell’Idv chiede la rimozione ‘tout court’ del segreto di Stato sul caso e la riapertura dell’inchiesta; i familiari dei due scomparsi sollecitano l’accesso ai documenti che li riguardano, come previsto dalla legge di riforma dei servizi segreti n. 124 del 2007. All’incontro di oggi, per la famiglia Toni erano presenti Aldo, fratello di Italo, e il cugino Alvaro Rossi, per quella De Palo i fratelli di Graziella, Giancarlo e Fabio, e la mamma, Renata Capotorti.