INFORMAZIONE: ZAVOLI “EDITORIALE E’ FUORI DA SPIRITO SERVIZIO PUBBLICO”

INFORMAZIONE: ZAVOLI “EDITORIALE E’ FUORI DA SPIRITO SERVIZIO PUBBLICO”

ROMA (ITALPRESS) – “L’editoriale, per brillante che sia, non e’ nella tradizione dei telegiornali. Tant’e’ che se ne e’ fatto uso solo in casi rarissimi. Non credo che si negherebbe la liberta’ di espressione evitando che, magari per un fenomeno imitativo, tutti i Tg si mettessero a sfornare una forma di giornalismo che, isolandosi dal contesto – o elevandosi su di esso – costituisse un ‘fondo’ strettamente politico al di fuori – o al di sopra – del pluralismo cui e’ tenuta una testata, rispettosa dei principi della completezza e della contestualita’. Lontano dalla struttura anche linguistica del telegiornale, l’editoriale, a ben vedere, non corrisponde allo spirito e alle modalita’ di un servizio pubblico.
Pluralismo, d’altronde, non potrebbe mai essere la somma di tante parzialita’ distinte e separate”. Lo dice in una nota Sergio Zavoli, presidente della Commissione di Vigilanza Rai, rispondendo a una domanda sul “caso Minzolini”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari