Comunicazione, Televisione

07 ottobre 2009 | 10:56

Fininvest: dote del gruppo a 2,5 mld (Sole)

07 Oct 2009 09:06 CEDT Fininvest: dote del gruppo a 2,5 mld (Sole)

ROMA (MF-DJ)–Fininvest potrebbe disporre di una dote di 2,5 mld per far fronte all’emergenza del risarcimento da 750 mln di euro da versare alla Cir di De Benedetti per le vicende legate al lodo Mondadori: mentre i legali di Berlusconi sono al lavoro per ottenere una sospensiva del provvedimento, si legge sul Sole 24 Ore, il mercato ragiona su come Fininvest puo’ far fronte al maxi esborso.

Le opzioni sul tavolo sono tre: cessioni, liquidita’ e politica dei dividenti. In tema di cessioni il capitolo piu’ caldo e’ rappresentato dal Milan, il cui valore e’ stimato tra i 400 e i 700 mln, ma la famiglia potrebbe valutare anche cessioni di attivita’ meno “prestigiose” come la controllata lussemburghese Trefinance, attiva nel private equity, con un portafoglio di partecipazioni di un centinaio di milioni. La capogruppo potrebbe anche decidere di limare la partecipazione nelle societa’ quotate (Mediaset, Mondadori o Mediolanum) senza perdere la veste di azionista di riferimento, anche se le attuali quotazioni di Borsa non sono favorevoli.

Fininvest potrebbe usare la liquidiuta’ che ha in cassa, di circa 750 mln, ma cosi’ la holding non potrebbe fare gli investimenti richiesti nelle controllate. Un’ulteriore strada sarebbe quella di far affluire ai piani alti liquidita’ dalle societa’ sottostanti: Mediaset ha riserve distribuibili per 815 mln e Mondadori per 211 mln. Nel 2009 il gruppo televisivo ha pagato 173 mln mentre Mondadori ha rinunciato alla cedola: si tratta quindi di un insieme di asset da cui estrarre potenziali risorse per 2,5 mld. red/rov

(END) Dow Jones Newswires

October 07, 2009 03:06 ET (07:06 GMT)

Copyright (c) 2009 MF-Dow Jones News Srl.