Editoria, New media

08 ottobre 2009 | 10:27

EDITORIA:KINDLE AMAZON E’ GLOBALE, ANCHE IN ITALIA/ANSA

SPE:EDITORIA
2009-10-07 19:00
EDITORIA:KINDLE AMAZON E’ GLOBALE, ANCHE IN ITALIA/ANSA*RPT*
VERSO RIVOLUZIONE IN MONDO EDITORIA. SEMPRE PIU’ LIBRI IPHONE
NEW YORK
(ANSA) – NEW YORK, 7 ott – Il Kindle, il lettore digitale della Amazon, sbarca in 100 paesi, in colossi come la Cina e l’India, oltreché nella maggior parte dei paesi europei, tra cui l’Italia. Si potranno scaricare da una rete cellulare, senza sovrapprezzo e in meno di 60 secondi, libri, giornali e riviste fino ad oggi in vendita soltanto negli Stati Uniti. Il Kindle International, che si può ordinare sin d’ora sul sito del più grande negozio virtuale del mondo, verrà  consegnato a partire dal 19 ottobre, al prezzo di 259 dollari, ai quali vanno aggiunti spese di trasporto ed eventuali dazi doganali. Il numero uno della Amazon, Jeff Bezos, ha spiegato che l’obiettivo è di trasformare il Kindle in un veicolo universale, con libri e giornali in tutte le lingue. “Sogniamo un Kindle con tutti i libri stampati (del mondo), in circolazione od esauriti, in tutte le lingue possibili” ed immaginabili, ha detto Bezos. Se il nuovo Kindle avrà  successo, le conseguenze per il mercato editoriale potrebbero essere molto significative. I libri costano in media una decina di dollari (circa la metà  dell’equivalente cartaceo) e gli abbonamenti ai quotidiani – di italiano c’é il Corriere della Sera, al quale si aggiungerà  ora La Stampa – oscillano generalmente tra i 10 e i 15 dollari al mese. Bezos non dà  cifre sulle vendite del Kindle, limitandosi a dire che vanno molto bene, il che spiega perché il prezzo del lettore può essere regolarmente abbassato, viste le quantità  diffuse. Amazon sostiene che ogni 100 libri cartacei venduti dal colosso di Seattle ce ne sono 48 sotto forma elettronica. L’associazione degli editori americani parla dal can to suo di vendite elettroniche complessive per 63 milioni di dollari nel primo semestre del 2009, un aumento di quasi il 150% rispetto all’anno scorso. Il Kindle International affiancherà  l’esistente Kindle americano, il cui prezzo passa da 299 a 259 dollari ed è collegato alla rete cellulare della Sprint, che non funziona fuori dagli Usa (a meno di collegarlo ad un computer). Il modello internazionale funzionerà  con la rete della At&t e dei suoi numerosi soci all’estero. Kindle lavora in collaborazione con l’iPhone della Apple, sul quale un libro elettronico acquistato da Amazon può essere scaricato attraverso un programmino ad hoc. Ma l’iPhone, in attesa del tablet, il mini-pc senza tastiera che la Apple starebbe mettendo a punto, è diventato un vero e proprio lettore elettronico. Negli Stati Uniti si stanno infatti moltiplicando le mini riviste destinate esclusivamente al telefonino della Apple e all’iPod Touch, molte delle quali sportive. Infine, la At&t, che negli Usa è il distributore esclusivo dell’iPhone, ha deciso di autorizzare i suoi clienti americani ad utilizzare Skype sulla rete cellulare e non soltanto in modalità  Wi-Fi. (ANSA).
RL/ S0B QBXB