FRANCIA: SUICIDI TELECOM; SINDACATO SI RITIRA DA NEGOZIATI

FRANCIA: SUICIDI TELECOM; SINDACATO SI RITIRA DA NEGOZIATI
PARIGI
(ANSA) – PARIGI, 14 OTT – Il patron di France Telecom, Didier Lombard, “non è più un interlocutore credibile”. Per questa ragione, oltre che per l’assenza di un progetto industriale complessivo, il sindacato CFE-CGC-Unsa si ritirerà  dai negoziati con France Telecom sullo stress al lavoro. E “altri sindacati seguiranno”, ha dichiarato oggi il presidente del sindacato,Sebastien Crozier. “Finché non sarà  affrontato il problema del progetto industriale, continuerà  il malessere sociale e la crisi esploderà  di nuovo da qui a tre mesi”, ha dichiarato Crozier. Distribuendo stock-option a 800 manager e alti dirigenti, continua, “la preoccupazione non era di costruire un progetto ma di piacere al mercato”. La CFE-CGC-Unsa ha inoltre denunciato la “censura” operata dalla direzione di France Telecom sul sito internet www.reagirensemble.com, creato dal sindacato per raccogliere le testimonianze dei lavoratori dell’azienda.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci