Tv: Ben Ammar; no a La7, sono uomo di contenuti (Nazione)

16 Oct 2009 10:24 CEDT Tv: Ben Ammar; no a La7, sono uomo di contenuti (Nazione)

ROMA (MF-DJ)–“Ci vuole un po’ di etica negli affari. I miei clienti sono Rai, Mediaset e Sky; ma vi pare possibile che io mi metta a fare l’operatore televisivo, per mettermi a competere con quelli che sono i miei principali clienti? Andrei contro i miei interessi. Io sono un uomo di contenuti, non mi metterei mai a fare il competitor”.

In un’intervista a Nazione-Carlino-Giorno, il presidente di Dfree, Tarak Ben Ammar, smentisce nuovamente il suo interesse per La7. “Prendo molto sul serio il mio ruolo di amministratore di una societa’ come Mediobanca, che e’ uno degli azionisti di Telecom Italia, un ruolo che impone di fare interessi della societa’ e non quelli personali, ammesso che mi potesse interessare comprare La7 e cosi’ non e'”.

Ben Ammar guarda alla tv in Italia e sottolinea che “Berlusconi ha aiutato Murdoch in anni in cui la sinistra era contro l’ingresso dello Squalo e l’Europa pure. Il pluralismo nel mercato e’ stato aperto da Berlusconi, oggi si dice che Berlusconi vuole uccidere Sky, ma non e’ possibile che si possa sempre pensare che tutti i guai arrivano dal Governo e da Berlusconi”.

Il finanziere tunisino affronta poi il tema della liberta’ di stampa, respingendo gli attacchi a Berlusconi. “Vorrei che il vostro premier prendesse un Airbus e ci mettesse dentro tutti i giornalisti italiani. Anzi, ce li porto io a fare un bel viaggio nel mondo arabo e cosi’ facciamo vedere loro cosa vuol dire non averla per niente la liberta’ di stampa”. red/ren

(END) Dow Jones Newswires

October 16, 2009 04:24 ET (08:24 GMT)

Copyright (c) 2009 MF-Dow Jones News Srl.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi