LODO MONDADORI: ANM, SU MESIANO INTERVENGA GARANTE PRIVACY

LODO MONDADORI: ANM, SU MESIANO INTERVENGA GARANTE PRIVACY
(AGI) – Roma, 16 ott – “Chiediamo al Garante della privacy, e a tutte le persone e le istituzioni che abbiano titolo e responsabilita’ per intervenire, di far cessare questa vergogna”. Lo chiedono i vertici dell’Anm a proposito di un articolo comparso oggi sul quotidiano “Il Giornale” nel quale si “pubblica il racconto di un anonimo avvocato che tre anni fa avrebbe carpito in un ristorante alcune frasi dello stesso giudice, a commento dei risultati delle elezioni politiche 2006”. “Racconto – affermano il presidente dell’Anm Luca Palamara e il segretario Giuseppe Cascini – evidentemente privo di qualsiasi riscontro, e dal quale tuttavia non si potrebbe trarre alcun elemento sulla mancanza di correttezza del magistrato nell’esercizio della giurisdizione. Non crediamo che esistano precedenti simili in Italia, per denigrare una persona e delegittimare una funzione essenziale e delicata per la civile convivenza in uno Stato di diritto”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari