RAI: MASI, PIU’ ASCOLTI DI MEDIASET IN AREE ALL DIGITAL

RAI: MASI, PIU’ ASCOLTI DI MEDIASET IN AREE ALL DIGITAL
(AGI) – Roma, 21 ott. – In Sardegna, Piemonte e Val D’Aosta, aree totalmente coperte dal segnale digitale terrestre (le cosiddette aree all digital che coprono il 10% della popolazione) gli ascolti Rai superano il 42% e vanno oltre gli ascolti di Mediaset che si assestano al 36,5%. Lo ha sottolineato il direttore generale della Rai, Mauro Masi, in commissione vigilanza Rai. “Avevamo stimato che l’offerta generalista di tutti i gruppi editoriali televisivi nelle aree all digital sarebbe stata fra il -5% ed il -10%. Al momento, nei primi dieci giorni di ottobre, le aree all digital vedono le tre reti Rai al 38% rispetto al 41% e le tre reti Mediaset al 36,5 rispetto al 41% del corrispondente periodo 2008. L’anno scorso in quelle regioni i tre canali generalisti Rai ottenevano gli stessi ascolti di Mediaset. Ora in quelle aree Rai e’ nettamente in testa. Ma attenzione – ha aggiunto Masi – tutto cio’ senza considerare l’apporto dei canali tematici free. Se infatti si aggiungono gli ascolti degli altri 9 canali Rai, che hanno ottenuto nelle aree all digital il 4,15% di ascolto nell’intera giornata, ecco che gli ascolti Rai salgono ad oltre il 42%”

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi