BIRMANIA: PRIMI CELLULARI NELLA CAPITALE NAYPYIDAW

BIRMANIA: PRIMI CELLULARI NELLA CAPITALE NAYPYIDAW
(AGI/AFP) – Rangoon, 22 ott. – Da qualche settimana si possono utilizzare i cellulari nella capitale birmana Naypyidaw. E’ la prima volta che le autorita’ danno il ‘via libera’, anche se sono ancora pochi quelli che possono permettersi di sborsare 1,55 milioni di kyats (1.200 euro circa) per ottenere il permesso del governo. La giunta militare che da cinquant’anni governa con il pugno di ferro il poverissimo Paese asiatico ha trasferito quattro anni fa l’intero governo da Rangoon a Naypyidaw, nella giungla, dove nei tre anni precedenti erano stati costruiti in super-segretezza gli alloggi per i leader militari, un palazzo per il parlamento, una fortezza destinata a residenza del generale Than Shwe, l’aeroporto. Una decisione, frutto -secondo gli analisti- della paranoia dei generali che temevano un’invasione straniera. Da allora l’amministrazione aveva utilizzato solo i walkie-talkie per comunicare. (AGI) Bia

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci