Rai/ Cda unanime su rinvio per rinnovo contratto di Vespa

Rai/ Cda unanime su rinvio per rinnovo contratto di Vespa

Allo studio ipotesi su cifra e durata

Roma, 22 ott. (Apcom) – Una decisione unanime, quella presa dal Cda della Rai, di rinviare sul rinnovo del contratto per Bruno Vespa. Un accordo che nei termini attuali risulterebbe troppo oneroso per l’azienda, specie in previsione di un rosso di bilancio di circa 600 milioni entro il 2012.

Sarebbe stato Angelo Petroni, consigliere di maggioranza, a sollevare la questione, e tutto il Cda, compreso il dg Mauro Masi, avrebbe concordato sulla necessità  di approfondimenti sul contratto, prima di riportarlo in Consiglio per l’approvazione.
Secondo l’accordo attuale, firmato nel 2005 per tre anni, con un’opzione fino al 2010, Bruno Vespa percepisce un minimo garantito di 1 milione 187 mila euro all’anno come ideatore, autore e conduttore di Porta a porta. Cifra che, nel nuovo contratto, si diceva potesse salire a 1 milione 600 mila euro.
Ora gli uffici competenti valuteranno la situazione, partendo dal presupposto che la cifra è eccessiva, specie se combinata ad un contratto triennale. Si potrebbe ragionare allora su un compenso minimo inferiore, o più o meno analogo ma spalmato su più anni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi