GIORNALISMO: ANNUNCIATI I VINCITORI DEL PREMIO CUTULI

GIORNALISMO: ANNUNCIATI I VINCITORI DEL PREMIO CUTULI
(AGI) – Milano, 27 ott. – Annunciati i vincitori del premio internazionale di giornalismo intitolato a Maria Grazia Cutuli, giornalista del Corriere della Sera uccisa con altri tre colleghi in un agguato in Afghanistan il 19 novembre 2001. Primi classificati di questa quinta edizione sono: per la stampa estera la giornalista americana di origini italiane Sylvia Poggioli, inviata e commentatrice di Npr, radio pubblica americana finanziata dagli ascoltatori; per la stampa italiana il premio e’ stato assegnato ad Alberto Negri, inviato speciale e commentatore del Sole24Ore in quanto “uno dei giornalisti piu’ attenti nel rispettare la sequenza tra i fatti e la loro scrupolosa analisi”; infine come giornalista siciliano emergente e’ stato scelto Sergio Taccone, corrispondente del quotidiano La Sicilia, per aver “contribuito alla ricostruzione della piu’ grande tragedia del mare avvenuta sulle rotte dell’immigrazione, nel Natale 2006” e per le sue inchieste sul traffico di droga. La giuria, presieduta dal direttore del Corriere della Sera Ferruccio de Bortoli, ha assegnato anche tre premi a neolaureati con tesi sul giornalismo: a Rosaria Stuppia per il dottorato, a Francesca Meloni per la miglior tesi di laurea specialistica e a Jessica Biagini per la miglior tesi di laurea triennale. La giornata conclusiva del premio si svolgera’ il 21 novembre in Sicilia. Alle 10, all’Universita’ statale di Catania, Sylvia Poggioli e Alberto Negri terranno due lezioni magistrali, mentre alle 18 e’ in programma la cerimonia di premiazione a Santa Venerina, paese d’origine della famiglia Cutuli.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari