Apc-Calcio/ Garimberti: Rai ha competitors forti con molti soldi “Ma Nazionale in altri Paesi viene data d’obbligo a tv pubblica”

Apc-Calcio/ Garimberti: Rai ha competitors forti con molti soldi
“Ma Nazionale in altri Paesi viene data d’obbligo a tv pubblica”

Firenze, 27 ott. (Apcom) – Nel mondo del calcio “le sfide per la Rai sono grandi” perchè “abbiamo dei competitors molto forti, che hanno molti soldi”: lo ha detto il presidente dell’azienda di Stato, Paolo Garimberti, che ha parlato a margine di un seminario dell’Ussi presso il centro tecnico di Coverciano. “La Rai, anche perchè molta gente non paga il canone – ha aggiunto – non ha abbastanza soldi per comprare tutto il calcio che vorrebbe: siamo già  contenti di poter dare la Champions League una volta alla settimana, di poter dare i mondiali perchè questa è una missione del servizio pubblico. Dirò di più: in altri Paesi la Nazionale di calcio viene data d’obbligo alla televisione pubblica, in Italia invece la tv pubblica paga per la Nazionale di calcio – ha concluso Garimberti – e quindi c’è un po’ una sperequazione”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi