Televisione

30 ottobre 2009 | 11:54

Mediaset: studia il digitale spagnolo (MF)

30 Oct 2009 08:48 CEST Mediaset: studia il digitale spagnolo (MF)

MILANO (MF-DJ)–Mediaset vuole raddoppiare la presenza nella tv spagnola. L’interesse del gruppo televisivo che fa capo a Fininvest per il mercato iberico si fa sempre piu’ forte. Ma l’obiettivo non e’ piu’ il business analogico (Cuatro) del gruppo Prisa, schiacciato da un debito di oltre 5 miliardi. Ieri, infatti, un portavoce del gruppo di Cologno Monzese ha confermato che “probabilmente c’e’ stato qualche problema e, al momento, la situazione si e’ fermata”, ribadendo quanto scritto dal quotidiano economico Expansion che sempre ieri aveva annunciato lo stop alle trattative.

Messo questo paletto pero’, spiega un articolo di MF, l’espansione internazionale del Biscione non si ferma. La Spagna resta la priorita’ anche perche’ i progetti CaribeVision (negli Usa) e Sportnet Media Limited (in Cina) non stanno dando i frutti sperati, mentre Nessma Tv (in Nord Africa) sta muovendo ora i primi passi. Per questa ragione gli uomini di Mediaset stanno concentrando la loro attenzione sul mercato estero che conoscono meglio, quello iberico, che nel maggio prossimo vivra’ il momento cruciale, dal punto di vista industriale, dello switch off dal segnale analogico a quello digitale terrestre.

Ed e’ questa la direzione che potrebbe prendere la societa’ presieduta da Fedele Confalonieri e guidata dal vice presidente Pier Silvio Berlusconi che non ha mai nascosto l’interesse a partecipare al processo di consolidamento del mercato televisivo spagnolo, nel quale opera attraverso Telecinco. Una strada percorribile, fanno sapere fonti a conoscenza dei piani Mediaset, e’ quella che porta “ai gruppi proprietari dei multiplex per la trasmissione del segnale in digitale”. red/vz

(END) Dow Jones Newswires

October 30, 2009 03:48 ET (07:48 GMT)

Copyright (c) 2009 MF-Dow Jones News Srl.