GIORNALISTI: FNSI-USIGRAI, NON SOTTOVALUTARE MINACCE A REGA

GIORNALISTI: FNSI-USIGRAI, NON SOTTOVALUTARE MINACCE A REGA
LETTERA-APPELLO AL MINISTRO DELL’INTERNO ROBERTO MARONI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 2 NOV – La Fnsi e l’Usigrai, “preoccupate per il ripetersi di minacce di morte nei confronti del giornalista del Televideo della Rai Nello Rega”, in una lettera-appello, hanno chiesto al ministro dell’Interno Roberto Maroni, di accertarsi che la vicenda non sia stata sottovalutata. Nello Rega – autore del libro “Diversi e divisi” (edizioni Terra del Sole), sulla convivenza tra cristiani e islamici – ha ricevuto il 29 ottobre due lettere contenenti minacce e proiettili. “Il caso Rega – si legge nella lettera – sconcerta perché se minacce arrivano a destinazione nel parcheggio della Rai a Saxa Rubra e in quasi ogni luogo romano o lucano (Rega è originario di Potenza, dove risiede la sua famiglia, ndr) da lui frequentato, abbiamo il dubbio che possano non essere state predisposte adeguate misure di sicurezza”. Fnsi e Usigrai ricordano anche che “Rega ha sporto denuncia e, ogniqualvolta le minacce di sedicenti estremisti sciiti libanesi si sono riproposte, ha prontamente riferito ogni particolare alle forze dell’ordine”

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari