New media

03 novembre 2009 | 11:14

Usa/Pc ad una svolta: Internet la priorità , spariranno i Dvd?

Usa/Pc ad una svolta: Internet la priorità , spariranno i Dvd?
I “netbooks” potrebbero essere il futuro del settore

New York, 2 nov. (Apcom) – L’universo dei pc portatili è vicino ad una svolta: Cd e Dvd, elementi fondamentali fino a pochi anni fa, potrebbero sparire. Con l’emergere dei cosiddetti “netbooks”, piccoli computer sfruttati soprattutto per navigare su Internet, i lettori ottici sono stati presto dimenticati dal pubblico a favore dell’ultra portabilità . Molti “netbook” si possono comprare al prezzo di soli 250 dollari, e sono la prova che scaricare software, musica e film da Internet sta gradualmente sostituendo la necessità  di un supporto fisico.
Specialmente in un’epoca dove l’accesso alla rete tramite Wi-Fi e servizi cellulari si fa sempre più esteso e disponibile in ogni luogo.
Altra inversione di tendenza: questa riguarda i microprocessori dei portatili. Un’eccessiva potenza non sembra più necessaria e i consumatori se ne sono resi conto: ad eccezione di alcune applicazioni professionali sono pochi i software in grado di sfruttare appieno le potenzialità  dei microchip più avanzati. La maggior parte degli utenti utilizza i pc portatili per navigare su Internet, mandare email e scrivere documenti. Piuttosto la tendenza è quella di equipaggiare i portatili con hard-disk più capienti per l’archiviazione di foto, musica e video digitali.

Dunque è Internet la priorità  degli utenti: accedervi sempre e dappertutto. E i produttori di Pc scommettono che gli smartphone come l’Iphone non saranno sufficienti se non per le funzioni base come scrivere email e non potranno sostituire i computer come centro della vita digitale.

Tuttavia la linea di demarcazione si fa più sfumata. Società  di Pc e compagnie telefoniche già  stanno siglando accordi per vendere netbook a prezzi bassissimi, anche 99 dollari, se abbinati ad un contratto telefonico. Tanto che sta emergendo un nuovo termine, “smartbook”, per definire un apparecchio che funziona con un sistema operativo nato per uno smartphone, come l’Android di Google, ma su hardware più grande con tratti da Pc.

Inoltre si registra un occhio nuovo per l’estetica e il design.
L’offerta include molti più colori e forme più curate e materiali non dozzinali. La nuova frontiera poi è quella di aumentare la durata delle batterie, producendo chip che consumano meno energia.