GEORGIA: DA 2010 CANALE TELEVISIVO ANTI-RUSSIA

GEORGIA: DA 2010 CANALE TELEVISIVO ANTI-RUSSIA
MOSCA
(ANSA) – MOSCA, 3 NOV – La Georgia prepara un attacco mediatico contro Mosca con la creazione di un canale televisivo in lingua russa destinato ai telespettatori caucasici di Abkhazia, Ossezia del Sud e Cecenia. Lo riporta il quotidiano Vremia Novostei, secondo cui l’iniziativa avrà  l’obiettivo di informare le repubbliche del Caucaso settentrionale sulla posizione di Tbilisi nei confronti di Mosca. Secondo alcune voci che non hanno tuttavia trovato conferma, il canale, che trasmetterà  già  all’inizio del 2010, sarà  finanziato da Boris Berezovski, il noto oligarca russo anti-Cremlino da tempo in esilio a Londra. Il compito di selezionare i quadri del nuovo canale televisivo è stato affidato al giornalista russo Oleg Panfilov, noto per le sue posizioni critiche nei confronti della politica di Mosca nel Caucaso ed impegnato sul fronte della lotta per la libertà  di stampa. Tra i collaboratori figura tra gli altri Alla Dudaieva, la vedova del primo presidente indipendentista ceceno Dzhukhar Dudaiev. Dopo la guerra russo-georgiana dell’agosto 2008, la ricezione dei canali televisivi russi in Georgia è stata sospesa dal governo di Tbilisi ed oggi essi possono essere ricevuti solo via satellite.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi