Tlc: Letta, fondi banda larga congelati fino a fine crisi

04 Nov 2009 12:49 CEST Tlc: Letta, fondi banda larga congelati fino a fine crisi

ROMA (MF-DJ)–I fondi previsti dal Governo per il piano Romani per il superamento del digital divide e lo sviluppo della banda larga saranno congelati fino alla fine della crisi.

“I soldi non li abbiamo ne’ dirottati, ne’ sciupati – ha detto il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi – ci siamo presi un momento di riflessione e di analisi in funzione della diversa scala di priorita’ che poteva nascere dalla crisi”.

Letta ha spiegato che gli 800 milioni ancora non approvati dal Cipe verranno stanziati “quando avremo la certezza che quelle risorse non serviranno per la protezione sociale o per l’occupazione, che sono le nostre principali priorita’”. Superata la crisi, ha concluso Letta, “allora la prima delle nostre priorita’ sara’ la banda larga, che puo’ essere motore di sviluppo del nostro Paese”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci