TLC

05 novembre 2009 | 15:19

TLC: SENATORI PD, GRAVE BLOCCO DEL GOVERNO SU BANDA LARGA

TLC: SENATORI PD, GRAVE BLOCCO DEL GOVERNO SU BANDA LARGA
(AGI) – Roma, 5 nov – “Non si puo’ che concordare con il presidente dell’Agcom Calabro’: il blocco della banda larga e’ un grave danno per il Paese”. Lo affermano i senatori del Pd Luigi Vimercati e Vincenzo Vita che ricordano come “alla fine i famosi 800 milioni di euro promessi dal viceministro romani per sostenere la diffusione della banda larga sono scomparsi definitivamente”. “Il governo Berlusconi – proseguono – conferma la sua ostilita’ all’innovazione del sistema. L’Italia e’ e rimarra’ agli ultimi posti in Europa per la diffusione della banda larga. Cittadini e imprese rimarranno per lungo tempo in serie B. Le chiacchiere di Brunetta sull’efficienza della Pubblica amministrazione restano chiacchiere, perche’ non si fa efficienza senza innovazione”. “Le imprese – concludono Vimercati e Vita – faranno sempre piu’ fatica a competere sul mercato globale senza poter innovare le proprie comunicazioni e senza irrobustire la propria presenza sulla Rete. Il sistema formativo non potra’ disporre di un bene pubblico come le Reti di nuova generazione per costruire nuovi saperi e formare cittadini all’altezza delle sfide del mondo contemporaneo. E’ facile prevedere che in questa situazione l’Italia uscira’ piu’ tardi e soprattutto piu’ debole dall’attuale crisi economica”