Cinema/A Torino le Giornate Europee del Cinema e dell’Audiovisivo

Cinema/A Torino le Giornate Europee del Cinema e dell’Audiovisivo
Dall’11 novembre, evento a favore della produzione indipendente

Roma, 6 nov. (Apcom) – Le Giornate Europee del Cinema e dell`Audiovisivo, che si terranno a Torino dall`11 al 13 novembre al Centro Congressi della Regione Piemonte, rappresentano l’evento professionale considerato tra i più importanti in Italia a favore della produzione indipendente, per le storie dedicate al cinema e per i progetti di documentari destinati al cinema, alla televisione e ai nuovi media.
Novità  di quest’anno è il Cross-Media Day, realizzato con il sostegno dell`Assessorato al Commercio della Regione Piemonte e in programma giovedì 12 novembre: un focus dedicato alla convergenza dei media, sia analogici sia digitali, che definiscono un nuovo ambito di sperimentazione di linguaggi e di pratiche produttive ma anche nuovi modelli di business. Durante il focus saranno presentati una serie di case studies e progetti provenienti da vari paesi europei, ciascuno con contenuti capaci di svariate declinazioni: tv, internet, telefoni mobili, satelliti. Tra questi, il migliore per innovazione, originalità  di contenuti, interattività  e qualità  tecnologica sarà  premiato con lo Skylogic Award.

“Le Giornate Europee offrono uno spaccato di quanto è comunicazione oggi, passando dalla predominanza – ancora marcata, ma destinata ad evolversi in tempi più ravvicinati di quanto comunemente si pensi – del mezzo televisivo convenzionale, quali tutti conosciamo, a nuove piattaforme all’insegna dell’interattività  destinata ad utenti interessati a compiere scelte dirette”, ha dichiarato l’assessore al Commercio della Regione Piemonte Sergio Luigi Ricca, il quale ha anche auspicato che “le aziende ed i professionisti piemontesi capaci di cogliere le nuove opportunità  di business e lo spazio di crescita e creatività  riescano a trarre profitto da questa occasione, anche come eventuale antidoto alla rarefazione di risorse che ha colpito il settore, segnatamente nelle aree che non hanno saputo o potuto fin qui evolversi per essere maggiormente competitive sui mercati internazionali”.

Tra le iniziative di approfondimento venerdì 13 novembre è prevista la tavola rotonda ‘Crisi e audiovisivi: come reagire alla soglia del 2010 ?’ durante la quale si confronteranno i rappresentanti di Uer (Ginevra, Svizzera), Arte Geie (Strasburgo, Francia), Tv Catalunya (Spagna); e il dibattito ‘Distribuzione al tempo del digitale’, con la partecipazione di esercenti italiani (Piemonte, Liguria, Lombardia) e francesi (Rhà´ne-Alpes, PACA/Provence-Alpes-Cà´te d`Azur) sui temi della digitalizzazione delle sale e dell`introduzione del 3D.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo