New media

09 novembre 2009 | 14:58

TLC: BRUNETTA, FIDUCIOSO SU AVVIO BANDA LARGA ENTRO 2010

TLC: BRUNETTA, FIDUCIOSO SU AVVIO BANDA LARGA ENTRO 2010
(AGI) – Cernobbio, 9 nov. – Tutti gli italiani potrebbero connettersi a Internet con la banda larga entro il 2010. E’ l’auspicio e l’impegno del ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta, dopo le polemiche seguite al blocco dei fondi. “La coperta e’ stretta – ha spiegato Brunetta, a margine del forum ‘Meridiano Sanita’ – tutti tirano e qualcuno resta scoperto. Ma c’e’ stato un impegno del Cipe su specifica richiesta del ministro Scajola perche’ gli 800 milioni previsti per l’avvio della banda larga vengano presi in considerazione del Cipe, anche per tranche, fin dalla prossima riunione, in modo tale che i 33.000 cantieri e i 60.000 posti di lavoro previsti dal piano banda larga possano partire gia’ nel 2010, siamo fiduciosi”. L’Internet superveloce sarebbe una grande innovazione, ha sottolineato il ministro, anche perche’ “dentro la banda larga passa il 50 per cento di tutte le comunicazioni tra Pubblica Amministrazione e cittadini. La mia rivoluzione ha bisogno della banda larga, auspico quantomeno 2 mega per tutti garantiti, con punte di 20 e piu’ nelle aree metropolitane. Sara’ una rivoluzione come lo sono state l’estensione dell’industria elettrica e della telefonia. Un paese si sviluppa solo se dotato di servizi universali – ha concluso – e la banda larga ad almeno 2 mega e’ un servizio universale”.