TLC

09 novembre 2009 | 16:40

TLC: COLDIRETTI, STANZIATI 90 MLN PER BANDA LARGA IN CAMPAGNA

TLC: COLDIRETTI, STANZIATI 90 MLN PER BANDA LARGA IN CAMPAGNA
(AGI) – Roma, 9 nov. – Per lo sviluppo della banda larga nelle aree rurali sono disponibili 90 milioni di euro nell’ambito dei piani di sviluppo rurale regionali (PSR) cofinanziati dall’Unione Europea. Lo rende noto la Coldiretti nel sottolineare che tali risorse dovranno essere programmate in coordinamento con il piano piu’ complessivo Italiano di cui fanno parte gli 800 milioni di investimento proposti dal Ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola. Si tratta di uno sforzo finanziario notevole, pari all’11 per cento dell’ammontare richiesto al Cipe, con notevoli ricadute occupazionali che conferma il profondo cambiamento della Politica Agricola Comune dell’Unione Europea (PAC) che si e’ oggi trasformata – sottolinea la Coldiretti – in una politica moderna a vantaggio delle aree rurali di cui beneficia l’intera collettivita’. Queste risorse finanziarie dei Piani di Sviluppo Rurale (PSR) sono programmate – continua la Coldiretti – in stretta connessione con le azioni previste dal Piano Nazionale di abbattimento del Digital Divide promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico, finalizzato a fornire una capacita’ di connessione a 20 Mbit/sec l’intero territorio nazionale. Tale Piano – precisa la Coldiretti – prevede l’utilizzazione di risorse nazionali e comunitarie e ha la funzione di coordinare tutti gli interventi a favore della banda larga. L’intervento del Fondo Europeo Agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR), quindi, dovra’ essere complementare – conclude la Coldiretti – alla realizzazione del Piano e si realizzera’ nelle aree C e D, solitamente caratterizzate da ‘fallimento di mercato’, non interessare da altre forme di intervento.