Poligrafici Ed.: Riffeser, ok Cda a Ipo Printing su Aim

11 Nov 2009 18:28 CEST Poligrafici Ed.: Riffeser, ok Cda a Ipo Printing su Aim

MILANO (MF-DJ)–“Nell’ambito della riorganizzazione della produzione che ha comportato oltre 90 mln euro di investimenti in macchinari, impianti e immobili industriali, il Consiglio ha oggi deliberato di proseguire nel percorso di quotazione della controllata Poligrafici Printing al mercato Aim della Borsa di Milano. A questa societa’ fanno capo la stampa di tutti i nostri quotidiani e le attivita’ per la stampa per conto terzi di riviste, libri, folder e altro. Cio’ significa che il Gruppo Poligrafici potra’ anche valutare opportunita’ di partnership con altri operatori del settore editoriale e stampa”.

Lo afferma l’a.d. di Poligrafici Ed., Andrea Riffeser Monti, in una nota di commento ai risultati trimestrali al 30 settembre, che hanno visto il miglioramento del Mol da 4,9 a 9,5 mln euro, la riduzione del costo del lavoro da 81,1 a 73,6 mln e una contrazione, seppur in recupero, della raccolta pubblicitaria nel 3* trimestre del 7,4% a/a.

L’a.d. esprime la propria soddisfazione per il “raggiungimento di tali risultati” anche perche’ “siamo stati i primi del mondo editoriale nazionale, due anni fa, ad attuare una serie di importanti interventi di riorganizzazione del personale e della produzione industriale che ci hanno permesso di affrontare la crisi finanziaria ed economica mondiale”. Inoltre “la riduzione del costo del lavoro e’ stata conseguita con interventi strutturali e siglando accordi sindacali, nel pieno rispetto dei contratti di lavoro, con il fine di valorizzare le risorse umane interne. Inoltre abbiamo inserito 26 giovani giornalisti che alla fine del piano arriveranno a 50”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari