New media

13 novembre 2009 | 10:14

Hp/Espansione nel networking con acquisto 3Com (2,7 mld usd)

Hp/Espansione nel networking con acquisto 3Com (2,7 mld usd)
La società  lancia sfida a Cisco Systems, un tempo alleata

New York, 12 nov. (Apcom) – Hewlett-Packard sta per acquistare 3Com, società  che realizza reti network, per 2,7 miliardi di dollari. Si tratta dell’ultima mossa del più grande produttore di computer al mondo per espandersi in altri settori. Con questo accordo viene lanciata una sfida a Cisco Systems, leader nello sviluppo di networking, e partner per lungo tempo di Hewlett-Packard.

La transazione dovrebbe concludersi nella prima metà  del 2010.
Ogni azione 3Com sarà  valutata 7,9 dollari. La società  ha circa 5.800 dipendenti in tutto il mondo. Hewlett-Packard non ha specificato se ci saranno dei licenziamenti.

3Com, co-fondata da Robert Metcalfe, ha avuto il suo picco nel 2000, quando il titolo ha superato i 100 dollari. Con lo scoppio della bolla Internet, c’è stato un drastico ridimensionamento e le azioni negli ultimi anni erano sotto i 5 dollari.

Gli analisti vedono in questo accordo un altro segnale della velocità  con cui cambiano le relazioni tra i pesi massimi nel settore tecnologico. Attraverso la sua linea di networking “ProCurve”, Hewlett-Packard aveva cercato un’alleanza con Cisco Systems. Poi le due società , un tempo alleate, si sono trovate rivali in settori in cui non c’era mai stata concorrenza prima.
Mentre Hewlett-Packard cerca di espandersi nel networking, Cisco vuole entrare nel mercato dei server di computer.

Recentemente i margini di profitto delle società  di computer si sono ridotti molto, a causa della grande diffusione dei “netbook”, i pc a basso casto. La divisione Pc di Hewlett-Packard ha realizzato circa un terzo del totale degli incassi della società . Ma il suo reddito operativo era solo il 17% del totale.
Per questo Hewlett-Packard ha voluto di espandere la propria divisione di servizi teconologici, e ha acquistato lo scorso maggio Electronic Data Systems per 13,9 miliardi di dollari.