Televisione

13 novembre 2009 | 16:17

Rai/ Cdr proclama stato di agitazione a Gr Parlamento

Rai/ Cdr proclama stato di agitazione a Gr Parlamento
“C’è confusione piani editoriali, servono incontri urgenti”

Roma, 13 nov. (Apcom) – L`assemblea di redazione di Gr Parlamento, “messa di fronte ad un alternarsi confuso di progetti editoriali e di schemi di organizzazione del lavoro”, dà  mandato al Cdr di proclamare lo stato di agitazione e di richiedere incontri urgenti all`Azienda, all`Usigrai e alla commissione parlamentare di Vigilanza Rai. L`assemblea ritiene che, “contrariamente a quanto precedentemente esposto dal direttore Berti, l`applicazione del Piano editoriale non risponda alle vincolanti disposizioni dell`art. 12 del Contratto di servizio e all`art. 24 della legge 6 agosto 1990, n. 223″.

Nella nota diffusa dal cdr si sottolinea in particolare che “la stessa Commissione parlamentare ha, sullo stesso Piano editoriale di Berti, manifestato critiche e perplessità , decidendo perfino di elaborare un atto di indirizzo in considerazione dello speciale ruolo, per la completezza e il pluralismo informativo e comunicativo, svolto da Gr Parlamento, istituito ad hoc nel servizio pubblico e per questo posto sotto l`Alta garanzia dei Presidenti di Camera e Senato”.

L`assemblea “richiama l`attenzione del direttore anche sui piani editoriali precedenti e sulle conseguenti applicazioni per quanto riguarda palinsesti, struttura redazionale e organizzazione del lavoro”.