Manager

16 novembre 2009 | 15:49

Fulvio Dal Passo, direttore marketing di Primi Sui Motori

Dall’autunno 2009 Primi sui Motori, società  specializzata nei servizi professionali di posizionamento sui motori di ricerca, ha un nuovo direttore marketing, Fulvio Dal Passo. Nato a Milano 46 anni fa, ma originario della provincia bolognese, Dal Passo arriva in azienda quasi in contemporanea con il nuovo chief financial officer Lino Amidei (entrambi riportano direttamente all’amministratore delegato Alessandro Reggiani) prendendo in mano il settore marketing e, insieme, tutti i servizi operativi che vanno dalla gestione del call center all’ufficio clienti, allo sviluppo del business.
Laureato in psicologia all’università  di Padova nel 1989, Dal Passo muove i primi passi nel settore informatico in una piccola realtà  aziendale prima di essere assunto nel 1992 in Barilla, dove è impegnato su più fronti, compreso il marketing: inizia a occuparsi della pianificazione e dell’analisi delle vendite, poi della gestione della raccolta punti, delle problematiche della rete di vendita, fino all’esperienza nel marketing del primo piatto come category trade marketing manager delle paste speciali. “Sono stati dieci anni importanti, in cui ho vissuto diversi cambi di vertice e diverse strategie di marketing”, ricorda Dal Passo. Il 2002 segna l’abbandono di Barilla per Sperlari, storica azienda del gruppo Leaf Italia, come trade category manager per il settore dolciario, dove rimane fino al 2005 diventando category manager. Passa quindi alla Conter, società  distributrice di prodotti come Denim, Vidal, Durban’s e Leocrema, oltre a diversi articoli per la casa. L’anno dopo si traferisce a Imola per lavorare alla direzione Marketing di Eurovo, attivo nel segmento uova e prodotti derivati. È qui che conosce Primi sui Motori, “una realtà ”, dice, “in continua evoluzione e con forti possibilità  di crescita”.
Dal Passo è un grande appassionato di mare e di vela – attività  che pratica appena può nei mari tra la Toscana e la Costa Azzurra, in Francia – della buona cucina e di tecnologia. Tra le sue letture preferite cita Jack, T3, Nòva del Sole 24 Ore, oltre al Corriere della Sera e a diversi siti di informazione on line. (M. C.)

L’articolo è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 400 – novembre 2009