A ‘Diva e donna’ si cambia

No, non l’ha presa bene Silvana Giacobini quando Urbano Cairo le ha comunicato che non le avrebbe rinnovato il contratto, in scadenza a fine anno. Ma poi il direttore di Diva e donna si è rapidamente consolata pensando alla sua amata tivù – è ospite assidua di numerose trasmissioni – e alla sua attività  di scrittrice di successo (il suo ultimo romanzo, ‘Conosco il tuo segreto’, è uscito nel marzo di quest’anno) a cui ora forse potrà  dedicare più tempo.
Urbano Cairo ha deciso d’imprimere una svolta al femminile della casa, che Giacobini dirige dal primo numero del novembre 2005, e di rinnovarlo per renderlo competitivo in quella fascia di target più giovane e più alto dove ritiene debba essere posizionato.
Protagonista nel mondo dei femminili – ha diretto a lungo Gioia e nel 2004 ha ideato Chi – Giacobini era stata strappata alla Mondadori da Cairo, per progettare e dirigere Diva e donna, concepito come un femminile dal taglio people.

L’articolo è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 400 – novembre 2009

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale

Fatti del mese – Pagina 13 corretta

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’