Televisione

17 novembre 2009 | 18:34

TV: DIGITALE; SUI BLOG LAMENTELE E DRITTE TECNOLOGICHE/ANSA

TV: DIGITALE; SUI BLOG LAMENTELE E DRITTE TECNOLOGICHE/ANSA
RISINTONIZZAZIONE E AIUTI DEI PIU’ GIOVANI A OVER 65
ROMA
(ANSA) – ROMA, 17 NOV – Lamentele per la perdita di alcuni canali e sorpresa per alcuni nuovi, istruzioni per la risintonizzazione, consigli sui decoder e polemiche sui costi, ma anche promesse di aiuto agli over 65: ecco come l’immenso spazio della blogosfera ha discusso nelle ore successive allo switch off al digitale terrestre per Roma e una parte del Lazio, anche se per i più giovani o quelli tecnologicamente più avanzati le lamentele sono accompagnate dal passaparola delle dritte per la risoluzione dei problemi. “Non mi era venuto in mente che bisognava resettare i canali rispetto a ieri sera e ho perso un sacco di tempo a controllare cavi e cavetti, telecomandi e decoder prima di ricordarmene”, scrive Roberto sul blog di Davide Maggio. “Il giorno dello switch off non si vede un tubo, meglio così”, è questo il titolo che campeggia su 06Blog.it che ospita ovviamente una discussione sul tema. “Non è vero che non si vede un tubo, semplicemente con l’occasione delle switch off hanno riorganizzato e razionalizzato le frequenze, introducendo anche alcuni canali Hd”, spiega Andrea 2001. E un certo Arnold Payne risponde: “Tecnologia nata vecchia e di cui ci stiamo vantando agli occhi degli altri paesi Ue, in un periodo di crisi hanno costretto tutti gli italiani a spendere almeno 30 euro per comprare un decoder”. E sempre sul blog c’é chi si preoccupa dello “spazio per le emittenti locali”. Decisamente più tecnologici i frequentatori del blog Sv-Italia, visitato prevalentemente da motociclisti. “Il mio problema è come usare il mio registratore con hard disk con questo nuovo sistema”, chiede BalerSv. E giù una serie di consigli. “Credo che tu debba acquistare un nuovo Hd recorder con sintonizzatore Dvb/t integrato”, suggerisce Pike, mentre Randall consiglia “un ricevitore Digitale Terrestre Dtr-3331 che registra tramite porta Usb”. Qualcuno lamenta la scomparsa di alcuni canali (soprattutto Mediaset), mentre altri con l’aggiornamento ne hanno scoperti altri “apparentemente interessanti”. Il consiglio di alcuni utenti sardi e piemontesi, veterani dello switch off, è “per i primi giorni di fare spesso la risintonizzazione dei canali”. I più esperti nelle tecnologie si lamentano invece del superlavoro di consulenze (“mezzo palazzo ti viene a suonare perché non si vede più niente e sei l’unico sotto i 40 anni che ci capisce qualcosa”), anche agli anziani, forse i più disorientati (“stasera mi devo fare 5 case, tutte over 65″). Tra i più drastici Marco che suggerisce: “prendi il filo dell’antenna e taglialo! Accendi il pc e usa solo quello. Ormai la tv, per il mio modo di vedere, è inutile”. E da un piccolo blog di quartiere romano, Vigna Clara, un certo prof. Vigna “non vede alcun giovamento dal processo di digitalizzazione anzi solo negatività ” come “i maggiori consumi elettrici per i decoder in standby”, maggiori costi per lo smaltimento dei rifiuti, peggiore fruibilità  della tv”. “Avete notato – dice – la notevole lentezza di cambio di canale?”. Su Facebook, infine, ci sono gruppi che spiegano cosa comporta il passaggio al digitale terrestre, altri che si domandano “perché se si paga il canone bisogna comprare il digitale” e altri ancora che vorrebbero “prendere a calci l’inventore del digitale”. Tra questi si intrufolano le immancabili offerte su decoder e telecomandi.