Editoria

18 novembre 2009 | 10:34

Economia: Angelucci cede la clinica per l’editoria (MF)

18 Nov 2009 09:03 CEST Economia: Angelucci cede la clinica per l’editoria (MF)

MILANO (MF-DJ)–Gli Angelucci non lasciano il business dell’editoria, anzi raddoppiano. A dispetto di quanto circolava nei mesi scorsi, gli industriali della sanita’ romana sono sempre piu’ convinti che il mercato della carta stampata non sia in crisi, nonostante i numeri dicano il contrario. Per questo sarebbero pronti a rafforzare il proprio polo che attualmente conta i quotidiani Libero e Il Riformista.

Alle testate dirette rispettivamente da Maurizio Belpietro e Antonio Polito, spiega un articolo di MF, in un futuro non troppo lontano potrebbero aggiungersi Il Secolo XIX e la Gazzetta del Mezzogiorno. A lavorare a questo ambizioso progetto e’ Giampaolo Angelucci, l’erede designato dal padre Antonio alla gestione del settore editoriale, affiancato da Daniele Cavaglia’, manager chiamato dalla Tosinvest alla guida operativa dell’area quotidiani. Il piano di lavoro sul tavolo degli Angelucci prevederebbe due fasi. Il primo step riguarderebbe l’offerta alle famiglie Perrone e Brivio Sforza per l’ingresso nel capitale, in una percentuale tutta da definire (potrebbe oscillare inizialmente tra il 20 e il 40%), del Secolo XIX. La fase due prevederebbe la proposta per una quota di minoranza nella Edisud, la casa editrice di proprieta’ partecipata al 33% dalla famiglia Ciancio Sanfilippo, proprietaria della Gazzetta del Mezzogiorno. L’ultimo atto del piano riguarderebbe lo scorporo dalla capogruppo Tosinvest Finanziaria del settore editoriale con la nascita di una nuova holding, dopo che un anno fa la Tosinvest Editoria e’ stata invece incorporata. A questo ragionamento gli Angelucci sono giunti anche dopo aver tentato, senza per ora riuscirci, di abbandonare il settore della sanita’ privata. red/vz

(END) Dow Jones Newswires

November 18, 2009 03:03 ET (08:03 GMT)

Copyright (c) 2009 MF-Dow Jones News Srl.