Editoria

24 novembre 2009 | 11:25

AGIAFRO: MAROCCO, E’ DONNA PRIMO EDITORE DI LIBRI PER RAGAZZI

AGIAFRO: MAROCCO, E’ DONNA PRIMO EDITORE DI LIBRI PER RAGAZZI
Rabat – Con determinatezza e professionalita’, una giovane marocchina e’ riuscita a realizzare il suo sogno: diventare il primo editore donna del suo Paese. Ma Nadia Essalmi ha anche stabilito un altro record,raggiunto per caso: dare il via alle prime edizioni di libri per ragazzi del Paese maghrebino. Ex insegnante di comunicazione in un liceo di Rabat, Essalmi “contagia” il virus dell’editoria quando le viene chiesto di correggere le bozze di una pubblicazione scolastica. Si interessa a quel mondo e poco dopo ottiene l’incarico di presentare una rivista marocchina al Salone del Libro di Parigi. In quel contesto, alcuni visitatori le chiedono notizie sui testi per ragazzi editi in Marocco e lei si accorge che nel suo Paese non ne esistono. La decisione di riempire questo vuoto editoriale le fa superare ostacoli di ogni sorta e, nel 1999, le Edizioni Yomad sono una realta’ nuova che lancia una star dei libri per ragazzi in Marocco: Driss Chraibi. La prima donna-editore marocchina, anche se ha mantenuto l’entusiasmo della prima ora, riconosce che nel suo Paese “e’ difficile esercitare il mestiere di editore nel vero senso del termine” e la sua “missione”, aggiunge, resta “attraente ma fa paura”. Condizione per continuare nel suo lavoro di editore per ragazzi, ammette con franchezza, e’ di “rieducare insegnanti e genitori, rendendoli consapevoli dell’importanza della lettura nella formazione dei cittadini di domani”. (AGIAFRO) Dem