TLC

24 novembre 2009 | 15:14

TLC: UE, PARLAMENTO DA’ VIA LIBERO DEFINITIVO A RIFORMA

TLC: UE, PARLAMENTO DA’ VIA LIBERO DEFINITIVO A RIFORMA
STRASBURGO
(ANSA) – STRASBURGO, 24 NOV – Via libera definitivo alla riforma Ue delle Tlc. Il pacchetto di misure è stato approvato a larghissima maggioranza dal Parlamento europeo riunito in sessione plenaria a Strasburgo. Le nuove norme – tra cui la costituzione di un’Authority europea, la possibilità  di ricorrere alla separazione funzionale della rete per garantire la libera concorrenza e lo sviluppo della banda larga – entreranno in vigore da dicembre, subito la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della Ue. Gli Stati membri dovranno quindi recepire la riforma entro il giugno del 2011.

TLC: UE, PARLAMENTO DA’ VIA LIBERA DEFINITIVO A RIFORMA (2)
STRASBURGO
(ANSA) – STRASBURGO, 24 NOV – Soddisfazione per l’ok definitivo alla riforma europea delle Tlc è stata espressa dalla Commissione Ue, che presentò per la prima volta il pacchetto di misure nel novembre del 2007. “I 500 milioni di europei – si legge in una nota dell’esecutivo europeo – potranno ora beneficiare di un rafforzamento della concorrenza nel settore, di una più vasta diffusione della banda larga in Europa e di una protezione maggiore del diritto alla privacy”. Su quest’ultimo fronte Bruxelles ricorda come la riforma prevede anche la possibilità  per i consumatori di cambiare operatore telefonico, fisso o mobile, in un solo giorno e mantenendo il proprio numero. La commissaria Ue alle Tlc, Viviane Reding, sottolinea come “le frontiere nazionali in Europa non dovranno più costituire, per gli operatori e per i consumatori, un ostacolo per l’accesso alla rete e alla fornitura di servizi di comunicazione. E la creazione di un nuovo organismo dei regolatori europei – conclude – è un segnale forte del nostro impegno in questo senso”.