Televisione

24 novembre 2009 | 16:17

RAI: CONFALONIERI, NO A PRIVATIZZAZIONE E RECUPERARE IL CANONE

RAI: CONFALONIERI, NO A PRIVATIZZAZIONE E RECUPERARE IL CANONE
(AGI) – Roma, 24 nov. – “Sono contro la privatizzazione della Rai, e certo pero’ dev’essere ben ricca di fondi. Non dico togliere la pubblicita’, pero’ almeno deve recuperare il canone e abbia i fondi necessari per fare le cose che ha in testa…”. Lo ha detto Fedele Confalonieri, presidente di Mediaset, intervenendo oggi al seminario organizzato dalla commissione di Vigilanza e dedicato allo stato della tv in Italia e al ruolo della Rai. Confalonieri, che al pari di Giovanni Stella, vicepresidente esecutivo di Telecom Italia Media, era ospite in rappresentanza di un altro broadcaster, ha detto di avere “nostalgia della tv di Zavoli”, aggiungendo “mi piacerebbe che la Rai tornasse a svolgere un ruolo di servizio pubblico inteso in quel senso”. Con quella prima nostalgia, anche una seconda: “Per 30 anni fa, quando siamo partiti noi della televisione commerciale”. Il presidente di Mediaset ha inoltre rilevato che “la politica non vuole una Rai privata”, soffermandosi anche sull’aspetto della qualita’ e rilevando in proposito che per la Rai “dev’esserci un editore”, e questi “deve fare l’editore e prendere quelle iniziative che gli competono, che non sono censure”. Confalonieri ha anche sottolineato che Mediaset “e’ un’azienda presente in piu’ parti del mondo, fa utili. Dobbiamo smetterla di darci manganellate…”. E quanto al pluralismo, “il contradditorio dev’essere fra pari”.