Editoria

25 novembre 2009 | 14:18

EDITORIA: CON VIRTUALNEWSPAPER LIBERO E RIFORMISTA SU TELEFONO

EDITORIA: CON VIRTUALNEWSPAPER LIBERO E RIFORMISTA SU TELEFONO
(AGI) – Milano, 25 nov. – I giornali di proprieta’ della famiglia Angelucci, ‘Libero’ e ‘il Riformista’ sbarcano sui telefoni cellulari di ultima generazione, come iPhone e Blackberry. Si chiama ‘Virtualnewspaper’ il nuovo sistema che permettera’ di leggere le edizioni cartacee dei due quotidiani direttamente sul proprio telefonino. Si tratta di un software ideato, creato, sviluppato dalla societa’ ‘Virtualcom Interactive’ che permette di trasformare il Pdf di stampa di quotidiani, magazine e libri in un formato digitale sfogliabile on line pronto da leggere e acquistare. Gestisce automaticamente la pubblicazione del prodotto editoriale, le transazioni on line di pagamento e la creazione degli account di ogni cliente. Il costo del prodotto sara’ di un euro per l’edizione singola o altrimenti prevede degli abbonamenti mensili o annuali che permettono di risparmiare sulla singola copia. Il pagamento avviene sia con carta di credito, sia con telefono cellulare, scalando dal credito il costo dell’acquisto o, per chi ha un contratto sottoscritto, addebitando l’importo sul conto telefonico. Il sistema ‘Virtualnewspaper’ e’ Touch Screen e offre all’utente la possibilita’ di ‘toccare’ il giornale e di sfogliarlo proprio come n prodotto cartaceo. Il sistema permette una prima brevissima consultazione della prima pagina, della durata di circa un minuto, per poi scegliere se comprare o meno il quotidiano. Grazie all’utilizzo, fornito dal sistema, di uno username e di una password, e’ possibile anche archiviare ogni singola copia acquistata.

EDITORIA: CON VIRTUALNEWSPAPER LIBERO E RIFORMISTA SU TELEFONO (2)
(AGI) – Milano, 25 nov. – Alla presentazione del nuovo sistema di consultazione dei quotidiani ‘Libero’ e ‘il Riformista’ erano presenti anche i due direttori dei rispettivi quotidiani, Maurizio Belpietro e Antonio Polito. Entrambi si sono detti ottimisti su un aumento di copie. Secondo Belpietro “cosi’ si raggiungono anche utenti che sono all’estero e che ora avranno la possibilita’ di consultare non soltanto l’edizione online, che garantisce contenuti piu’ ridotti, ma anche quella cartacea. Questo sistema non sostituisce la tradizionale copia cartacea, ma permette agli editori di andare ancora di piu’ incontro ai lettori. E’ un passo avanti verso l’innovazione, un passo per la carta stampata che puo’ continuare a vendere tutto il suo prodotto”. Secondo Antonio Polito “questa parte della rivoluzione dei giornali e’ forse la chiave per cambiare il gesto di sempre con la tecnologia del futuro. La pubblicita’ della carta stampata raggiunge anche un pubblico diverso”.