New media

27 novembre 2009 | 17:38

IT: ASSINFORM “OBIETTIVO QUOTAZIONE IMPRESE TECNOLOGICHE”

IT: ASSINFORM “OBIETTIVO QUOTAZIONE IMPRESE TECNOLOGICHE”

ROMA (ITALPRESS) – “La quotazione delle imprese tecnologiche e’ un obiettivo non solo reso possibile dal buono stato di salute di molte di loro, ma assolutamente da perseguire in un quadro di accelerazione del processo generale di innovazione del Paese”. E’ quanto affermato da Paolo Angelucci, presidente di Assinform, nell’aprire i lavori del workshop sul tema “La quotazione sul mercato azionario delle Pmi italiane” promosso oggi a Milano dall’Associazione in collaborazione con Borsa Italiana e IR TOP.
“A fronte dei primi segnali di ripresa dell’economia – ha continuato Angelucci – riprendere a investire nell’Information Technology diventera’, nel prossimo periodo, un passaggio aziendale sempre piu’ necessario per rientrare nella competizione internazionale. L’IT, dal canto suo, dovra’ essere in grado di rispondere a questa nuova domanda, qualificando e rilanciando la propria offerta anche grazie a un processo di rafforzamento strutturale attraverso operazioni di ricapitalizzazione e aggregazione. Oggi il settore IT e’ il quarto settore industriale del Paese, formato da oltre 97.000 imprese, di cui oltre 25.000 sono societa’ di capitali. Esaminando i dati di bilancio di oltre 25000 imprese, abbiamo individuato 230 aziende con un fatturato superiore ai 10milioni di euro che avrebbero tutti i requisiti per essere quotate subito, e 682 aziende con un fatturato inferiore ai 10 milioni di euro potenzialmente quotabili. Si tratta di un riscontro importante, che testimonia come la presenza in Borsa di imprese tecnologiche, cosi’ come sta gia’ avvenendo in altri paesi, sia fattibile in Italia e rappresenti una reale opportunita’ per convogliare sui settori dell’innovazione maggiori finanziamenti e attenzioni”.