direttore dei ‘Viaggi del Sole’ e condirettore di ‘Io Donna’

È stata una nomina veloce e a sorpresa quella di Pier Luigi Vercesi alla condirezione di Io Donna, maturata e decisa nel giro di una settimana alla vigilia di Natale. Diamante D’Alessio, il nuovo direttore, e Vercesi non hanno mai lavorato assieme, ma negli ultimi anni sono stati vicini di stanza nella sede di Rizzoli Publishing. Tra un caffè, uno scambio d’idee e un consiglio si è consolidata una conoscenza professionale che, al momento di decidere chi potesse affiancarla nella conduzione della macchina del settimanale, ha fatto pensare a D’Alessio che Vercesi fosse la persona giusta.
Nato a Corteolona (Pavia) nel 1961, laureato in economia, grande appassionato e conoscitore di libri antichi, Vercesi porta con sé un’esperienza giornalistica ricca e varia. Dopo quattro anni di collaborazioni alla Provincia Pavese, nell’84 cambia rotta e va in Africa, a Kinshasa, con una borsa di studio per lavorare all’agenzia dell’Onu per lo sviluppo industriale. Al rientro in Italia fa il praticanto a Largo Consumo; poi nell’86 partecipa alla nascita di Italia Oggi dove entra da redattore per uscirne tre anni dopo da caporedattore finanza. Destinazione: La Stampa, prima agli esteri, poi vice all’economia e caposervizio alle cronache italiane. Nel ’95 nasce Lo Specchio della Stampa e Vercesi lavora da subito con il primo direttore, Paolo Pietroni, per poi diventare condirettore. Nel 2000 lascia la carta per una delle prime esperienze giornalistiche sul web: il quotidiano Ilnuovo.it fondato da Sergio Luciano.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 402 – gennaio 2010

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

L’attentato di Strasburgo scompagina la programmazione: bene Tg1 e Vespa, ok Tg2 e Palombelli. Tra le all-news vince Sky Tg24

È di nuovo Riccanza, “cult show” di Mtv sulla vita dei giovani ricchi italiani

Milano Music Week ed experience economy: nuovi valori e target a confronto