HAITI: RADIO RIPRENDE TRASMISSIONI DA STRADA

HAITI: RADIO RIPRENDE TRASMISSIONI DA STRADA

(ANSA-REUTERS) – PORT-AU-PRINCE, 25 GEN – Fra le rovine di Port-au-Prince ripartono le trasmissioni di alcune radio, come quelle di Radio Caribe, che ha trasferito il suo studio sul marciapiede davanti alla sua sede demolita, con messaggi per i sopravissuti e informazioni sugli aiuti umanitari. “La gente ci ha chiamati per chiedere aiuto, per informarci di persone rimaste sotto le macerie o per chiedere che qualcuno venga ad aiutarle”, spiega il direttore dell’emittente, Patrick Moussignac. “Ora il messaggio è: abbiamo fame”, aggiunge. Le radio, da sempre strumento di comunicazione fondamentale nella vita di Haiti, oltre a raccogliere messaggi dei sopravissuti e a dare indicazioni pratiche, trasmettono anche notiziari, qualche dibattito, testimonianze e qua e là  anche spezzoni di musica. L’ascolto è stato in parte facilitato dalle migliaia di radioline generate a manovella o a pile solari distribuite alla popolazione dai militari Usa. Delle cinque radio che trasmettevano prima del terremoto, almeno due hanno riaperto. In totale ad Haiti almeno 12 giornalisti hanno perso la vita nel terremoto. (ANSA-REUTERS).
GV/ R0A S91 QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Ernesto Mauri: carta e pubblicità sui mezzi tradizionali sono destinate a calare. Mondadori deve focalizzarsi sui libri e promuovere la trasformazione digitale dei periodici

Approvato dal Cda di Mondadori il resoconto intermedio al 30 settembre 2015. Perdita ridotta del 4% nei nove mesi

Al Prix Italia presentato Rai Radio6Teca, canale che ripropone programmi e giornali radio d’epoca che hanno fatto la storia di Radio Rai