TLC

27 gennaio 2010 | 9:50

Telecom I: controllata argentina verso l’esproprio (MF)

27 Jan 2010 08:21 CEST Telecom I: controllata argentina verso l’esproprio (MF)

MILANO (MF-DJ)–La guerra su Telecom Argentina rischia di diventare un caso internazionale che coinvolgera’ non solo l’Italia e il Paese sudamericano.

Ma a Buenos Aires, si legge in un articolo di MF, sono convinti che si stia preparando il colpo di scena e non a caso stanno circolando sondaggi secondo i quali il 92% della popolazione sarebbe favorevole alla statalizzazione delle telecomunicazioni. Statalizzare e’ un verbo un po’ piu’ dolce rispetto al piu’ concreto ed esemplificativo espropriare. Cambiano le parole ma non il concetto: oggi Telecom Italia possiede il 50% di Sofora (holding che controlla Telecom Argentina) e ha un’opzione per salire al 100% rilevando l’altra meta’ dalla famiglia argentina Werthein. Improvvisamente, e con un timing piu’ che sospetto, il presidente del governo di Buenos Aires, Cristina Fernandez Kirchner, e l’Antitrust argentina si sono accorti che Telefonica e’ tra gli azionisti di Telco, principale azionista di Telecom.

Il governo della Kirchner sarebbe pronto a mettere nero su bianco la richiesta di esproprio e conseguente nazionalizzazione di Telecom Argentina. E mentre secondo alcuni commentatori si tratta solo di una minaccia per alzare il prezzo, per altri l’annuncio sarebbe imminente, tanto che la presidentissima avrebbe appositamente programmato un prossimo intervento in tv.

La partita e’ di respiro internazionale e alcuni europarlamentari hanno invocato l’intervento della Ue. E’ chiaro pero’ che, proprio mentre il governo italiano segue gli sviluppi nella vicenda degli assetti di controllo di Telecom, una svendita degli asset argentini danneggerebbe non solo i soci del gruppo tlc. red/sm

(END) Dow Jones Newswires

January 27, 2010 02:21 ET (07:21 GMT)

Copyright (c) 2010 MF-Dow Jones News Srl.