CINEMA: A 60/A BERLINALE IL GRAFFITARO BANSKY

CINEMA: A 60/A BERLINALE IL GRAFFITARO BANSKY

OGGI LA CONFERENZA STAMPA UFFICIALE

(ANSA) – BERLINO, 1 feb – Sessanta candeline e una sorpresa,

un film del misterioso artista e graffitaro Banksy: la

conferenza stampa di presentazione della 60ma edizione del

Festival internazionale del cinema di Berlino quest’anno si è

conclusa con la classica torta di compleanno e le candeline.

Per quanto riguarda Banksy, il direttore Dieter Koesslick ha

preannunciato la sua presenza, in incognito, tra il pubblico che

assisterà  alla proiezione di ‘Exit through the Gift Shop’ il

primo film del famoso artista britannico dei graffiti,

presentato dallo stesso Banksy, secondo il direttore della

Berlinale, come “un film su un uomo che voleva girare un

film su di me”. “Banksy ci sarà , ma nessuno lo vedrà ”   ha

detto Koesslick, ricordando le abitudini dello schivo artista.

Per il resto è tutto pronto per questo festival, compresi i

20 film in gara per l’Orso d’Oro (ma nessun italiano) che si

svolgerà  tra l’11 e il 21 febbraio. Un film italiano che andrà 

in prima mondiale a Berlino è comunque ‘Cosa Voglio di Piu”

di Silvio Soldini.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo