Telecom I.: i tre nodi di Alierta (CorSera)

03 Feb 2010 09:29 CEST Telecom I.: i tre nodi di Alierta (CorSera)

ROMA (MF-DJ)–Il numero uno di Telefonica, Cesare Alierta deve sciogliere diversi nodi, almeno tre, prima di poter andare avanti nel possibile piano di fusione con Telecom Italia.

E’ quanto scrive oggi in un’analisi il Corriere della Sera sottolineando come la societa’ spagnola di tlc deve prima di tutto dimostrare la convenienza dell’operazione per Telecom Italia. Telefonica non porta know how ma solo una dimensione, importante in un mercato sempre piu’ competitivo. Il secondo nodo per Alierta e’ legato al debito. Telecom ha un debito abbastanza alto, Telefonica un debito piu’ basso e quindi finanziariamente si potrebbe diluire il debito del gruppo italiano di tlc. Ma non esiste solo questo metodo. L’alternativa potrebbe essere un aumento di capitale da 10-12 mld. Questa operazione pero’ sarebbe difficile da sostenere per i soci di Telco che hanno in carico le azioni a 2,2 euro. Il terzo nodo e’ legato alle relazioni tra Spagna e Italia. Le aspirazioni di Telefonica confluiscono in un quadro piu’ ampio che comprende anche Atlantia e Abertis. red/cat

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi