TELECOM: FT,FUSIONE TELEFONICA HA SENSO MA PROBLEMA POLITICO

TELECOM: FT,FUSIONE TELEFONICA HA SENSO MA PROBLEMA POLITICO

(ANSA) – ROMA, 3 FEB – L’ipotesi di fusione

Telefonica-Telecom “ha un qualche senso strategico”, anche

perché “Telecom è troppo pesantemente indebitata per

investire all’estero, al di là  della sua presenza in Brasile, e

in Europa l’aggregazione dei due gruppi potrebbe generare

sinergie significative”. Lo scrive, nella sua colonna dei

commenti, il ‘Financial Times’.

Secondo il quotidiano finanziario, però, “il problema è

politico”. Berlusconi “ha ripetutamente respinto l’idea, anche

se l’Italia non può bloccare l’operazione, secondo le regole

europee”. Per il Financial Times, però, “dato che una buona

parte del mercato domestico di Telecom è regolato, non si può

comprare la società  in contrasto con i desideri di Roma”.

Telefonica comunque, sottolinea il quotidiano britannico,

“può permettersi di giocare questa lunga partita”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi