PAR CONDICIO:CALABRO’,STOP SONDAGGI INEDITI ULTIMI 15 GIORNI

PAR CONDICIO:CALABRO’,STOP SONDAGGI INEDITI ULTIMI 15 GIORNI

(ANSA) – ROMA, 3 FEB – Stop alla diffusione di sondaggi

politico-elettorali inediti negli ultimi quindici giorni prima

del voto: è una delle previsioni importanti in tema di par

condicio, richiamata oggi dal presidente dell’Autorità  per le

garanzie nelle Comunicazioni, Corrado Calabrò.

Nella bozza di regolamento che l’Agcom sta mettendo a punto

in vista delle Regionali, si ricorda che il divieto di

diffondere sondaggi “vale per gli ultimi quindici giorni,

mentre nel periodo precedente il sondaggio può essere

riportato, ma citando la fonte e la metodologia di realizzazione

(e il sondaggio deve essere pubblicato sul sito Internet della

presidenza del Consiglio nella sua integralità )”.

Il divieto, ha ricordato ancora Calabrò, “vale nei

confronti delle emittenti radiotelevisive, delle società 

editrici di quotidiani e periodici e delle agenzie di stampa”

ed è relativo a sondaggi “mai resi noti, anche se effettuati

precedentemente” agli ultimi quindici giorni di campagna

elettorale. Non si violano le norme, invece, se si diffondono

nuovamente in tale periodo risultati di sondaggi “già  resi

pubblici nelle forme stabilite dalla legge nel periodo in cui

ciò è consentito”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi